Itinerario turistico Grottesco a Torino

Per informazioni e iscrizioni agli itinerari turistici potete contattarci tramite e-mail o telefonare al numero 3396057369

Il C.A.U.S., Centro Arti Umoristiche e Satiriche, propone itinerari turistici a Torino da fare a piedi o in bicicletta per un turismo riservato a tutti gli appassionati di architettura, musei, decori e arte con percorsi nel centro storico di Torino.

Questo itinerario turistico in Torino è dedicato ai Mascheroni Grotteschi declinati nelle forme antropomorfe, zoomorfe e fitomorfe. Una caricatura degli stati d’animo unica nel suo genere presenti sull’esterno degli edifici della Torino Barocca.

I mascheroni grotteschi di Torino sono tra le opere cosiddette “di genere“ più interessanti del panorama decorativo italiano. Il Barocco Torinese, famoso in tutto il mondo, sforna e utilizza grotteschi ogni dove: nelle architetture, nelle argenterie e porcellane, nell’arazzeria, nell’artigianato d’arte, ecc.

Il mascherone grottesco nasce come simbolo di forza, eleganza e dissacrazione ed è utilizzato negli stemmi araldici di importanti Casati, sui decori di preziose armi, come simbolo di città e paesi. Il mascherone grottesco nasce anche come icona di distinzione nobiliare e chi lo esibiva voleva sottolineare il suo animo impavido. I modellatori del grottesco traevano ispirazione dalla natura: foglie, riccioli di rami, piume di uccelli, ecc. riproducendole in forma esasperata su pietra, gesso, ferro e legno ricavando figure zoomorfe e ibride di pura fantasia. Una diversa dall’altra, una natura alternativa e beffarda che ha abbellito (non senza incutere un po’ di paura) le vie del capoluogo subalpino.

Il percorso parte da Piazza San Carlo con ritrovo davanti ingresso Banca San Paolo. Prosegue per via Viotti, Via Roma, Palazzo Carignano, Biblioteca Nazionale, Via Principe Amedeo, Piazza Maria Teresa, via Giolitti e ritorno in Piazza San Carlo.

Numero persone: max. 35 – min.15
Durata: 2,15 ore circa
Relatore: Raffaele Palma. Cellulare 339/6057369
Percorso: a piedi
Periodo e date: da concordare

Lascia un commento